L’associazione Elica si mobilita per la S.P. 47 e comune e provincia trovano l’accordo

944

ALCAMO. Anche l’associazione “Elica” che riunisce categorie produttive ha deciso di prendere provvedimenti sull’annosa questione della S.P. 47 e il 25 ha incontrato, attraverso il suo presidente Salvatore Cusumano, l’ingegnere Candela che si occupa della stessa strada. Da mesi le attività produttive soffrono il disagio dell’interruzione e lamentano un calo delle vendite non indifferente.

Durante la riunione e a seguito della costituzione del comitato cittadino a favore della riapertura della provinciale i due enti interessati, provincia e comune, hanno trovato un accordo che dovrebbe consentire la riapertura entro i primi di agosto. Il condizionale è d’obbligo viste le numerose promesse e i continui rinvii a causa di questioni che hanno riguardato le somme da sborsare per concludere i lavori e l’ente che se ne doveva fare carico (originariamente la provincia, per garantire la riapertura ha deciso di farsene carico in parte il Comune.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteA Trapani un nuovo prefetto
Articolo successivoCastellammare, ”Io sto con l’Antiracket… e tu? Verso la Legalità per risvegliare le coscienze”