Operazione Mare Sicuro

549

TRAPANI – La guardia costiere di Trapani, come di consueto, ha disciplinato alcune prassi relative alla stagione estiva 2013. I principali punti sono:

– riservate alla balneazione e quindi limitate per la navigazione sono le zone di mare fino a 300 metri dalle coste pianeggianti e fino a 100 da quelle rocciose. Tali zone devono essere segnalate con galleggianti dagli stabilimenti balneari o dall’Amministrazione comunale. Pertanto, in tali zone sono vietate navigazione, ancoraggio e ormeggio di mezzi nautici salvo disposizioni particolari.

– servizi di salvataggio e vigilanza devono essere garantiti dagli stabilimenti balneari e dai comuni rivieraschi per le spiagge libere. In particolare dalle 9 alle 19, considerato l’orario di balneazione, deve essere garantito tale servizio di salvataggio.

– Obbligo per il bagnante che si trovi fuori le zone di balneazione segnalare la propria presenza per l’attività subacquea o in alternativa indossare una calottina colorata ben visibile.

L’operazione “Mare Sicuro” avrà inizio dal 24 giugno prossimo, giorno in cui la guardia costierà comincerà i controlli di routine per prevenire o reprimere comportamenti che pregiudicano la salvaguardia di vite umane; vigilare affinchè vengano rispettate le norme e i divieti; verificare la presenza dei presidi di sicurezza e dei cartelli che segnalino eventuali zone soggette a pericoli o nelle quali non è previsto il salvataggio; controllo del corretto esercizio dell’attività di diving.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteNessuna revoca piuttosto un rimpasto
Articolo successivoCastelvetrano, approvata la delibera per il mantenimento di quattro istituzioni scolastiche
Simona De Simone
Simona De Simone, psicologa e psicoterapeuta. Divoratrice instancabile di libri e del buon cibo. Appassionata di scrittura e mamma di Alqamah sin dal principio.