ABC: Gli amministratori comunali dichiarino l’appartenenza ad associazioni riservate o massoniche

875

ALCAMO. I Consiglieri Comunali di ABC hanno presentato una mozione di indirizzo a tutela della trasparenza per coloro che ricoprono un ruolo di amministratore comunale.

“Il gruppo consiliare ABC – si legge nella nota stampa – propone al Consiglio di approvare un atto di indirizzo che imponga a tutti gli amministratori, consiglieri comunali, persone nominate, designate o incaricate, di dichiarare pubblicamente la propria appartenenza, attuale o passata, ad associazioni o a organizzazioni di qualsiasi tipo, soprattutto a quelle riservate, come la massoneria. La mozione chiede inoltre di provvedere alla pubblicazione delle dichiarazioni degli eletti sul sito web del Comune, al fine di garantire massima trasparenza, e quindi scongiurare ogni pericolo di conflitto di interessi o sospetto di occulte commistioni nell’ambito dell’attività amministrativa“.

Secondo ABC questa dichiarazione renderà più forti gli eletti evitando, così, le maldicenze e rafforzando al contempo la fiducia dei cittadini. Nella nota stampa si tiene presente che tali iniziative siano state adottate per i Consiglieri Regionali della Regione Toscana, del Comune di Roma e dell’Ordine dei Giornalisti di Sicilia, quest’ultimo ha chiesto ai propri iscritti un’autocertificazione di non appartenenza alla massoneria e ai servizi segreti.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteContinuano i festeggiamenti in onore della patrona di Alcamo
Articolo successivoNessuna revoca piuttosto un rimpasto
Marcello Contento
Marcello Contento nasce a Palermo nel 1982, vive la sua vita tra la Sicilia e la Toscana. Giornalista, insegnante di economia aziendale e lettore incallito di Tex e Alan Ford.