L’UDC di Castellammare perde pezzi

833

CASTELLAMMARE DEL GOLFO – Arrivano immediate e con tono polemico, dopo i deludenti risultati delle amministrative del centrodestra e dell’UDC,  le dimissioni di Giovanni Tartamella ,Vincenzo Agosta , Francesco Tartamella e Camillo Galante, tutti e quattro dirigenti dell’UDC di Castellammare del Golfo.

Nella nota stampa si legge: “non condividendo le strategie poste in essere dalla leadership locale del partito per la campagna elettorale, con riferimento sia alla debole composizione delle liste che agli scarsi risultati ottenuti dal partito, che pur avendo superato la soglia del 5% ha scarsamente contribuito in maniera non coerente a sostenere il candidato a sindaco Pietro Russo, con nostra grande indignazione comunichiamo le nostre immediate ed irrevocabili dimissioni dall’UDC“.

Castellammare del Golfo è stata nei giorni scorsi, prima delle presentazioni delle liste, terreno di scontro all’interno dell’UDC tra l’On. Turano e l’On. Giulia Adamo. Molta la delusione in casa del centrodestra, pronto ad effetture una verifica sugli errori commessi o sull’eventualità di franchi tiratori all’interno delle liste che hanno determinato la sconfitta di Pietro Russo.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLa Uil Fpl denuncia l’assenza degli standard minimi di qualità negli ospedali trapanesi
Articolo successivoABC presenta un’interrogazione sui cartelloni pubblicitari abusivi presenti ad Alcamo
Marcello Contento
Marcello Contento nasce a Palermo nel 1982, vive la sua vita tra la Sicilia e la Toscana. Giornalista, insegnante di economia aziendale e lettore incallito di Tex e Alan Ford.