Intimidazioni all’ex 5 stelle Venturino

578

PALERMO. Rinvenuta al centro smistamento poste di via Ugo La Malfa a Palermo una busta, contenente tre proiettili calibro 9 con un chiaro messaggio intimidatorio per il vicepresidente dell’Assemblea Regionale Siciliana Antonio Venturino, sbattuto fuori dal Movimento Cinque Stelle, che di recente ha fondato un nuovo partito “L’Italia migliore”. Su un foglio intestato all’Ars si legge la minaccia esplicita per l’ex grillino di dimettersi subito e di tornare “nella fognatura, altrimenti uno di quei proiettili l’avrebbe colpito in fronte”.

Lo stesso Venturino ha appreso la notizia tramite una telefonata del presidente dell”Assemblea Regionale Siciliana, Giovanni Ardizzone, che lo aveva chiamato per esprimergli la sua solidarietà.

Sui fatti sta attualmente indagando la polizia.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteZuppetta di pesce
Articolo successivoInaugurazione Eco-sportello: iniziativa appoggiata da Legambiente