Fundarò smentisce la condanna per falso

1191

ALCAMO. “Preciso – chiarisce Fundarò – che in riferimento all’articolo comparso su Alqamah, in data odierna, che affermava che lo scrivente fosse stato condannato per falso, il dispositivo della sentenza, relativamente all’oggetto recita “visto l’art. 530 c.p.p. assolve Fundarò Antonio dal reato di falsità materiale contestato al capo perché il fatto non sussiste”.

“In merito all’altra ipotesi di accusa – conclude Fundarò – che fa riferimento ad una violazione nella disciplina delle autocertificazioni, il mio avvocato, come già anticipato, impugnerà la sentenza nei modi e nei termini di legge al fine di mostrare che anche sul punto nessun reato era configurabile. Resto rispettoso, comunque e sempre, dell’operato della magistratura e delle forze dell’ordine, cui è andato e va sempre la massima gratitudine“.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteVicini alla sentenza del processo a carico del Senatore D’Alì
Articolo successivoDi Giovanni è il nuovo campione provinciale nella specialità stecca di biliardo
Marcello Contento
Marcello Contento nasce a Palermo nel 1982, vive la sua vita tra la Sicilia e la Toscana. Giornalista, insegnante di economia aziendale e lettore incallito di Tex e Alan Ford.