Fissata l’Udienza Preliminare operazione “Crimiso”

550

PALERMO – E’ stata fissata per il prossimo 9 maggio alle ore 9:30 presso l’aula Bunker del carcere Ucciardone di Palermo l’Udienza Preliminare a carico di Bonura Antonino, Bosco Antonino, Bosco Vincenzo, Bussa Sebastiano, Campo Vincenzo, Leo Rosario Tommaso, Mercadante Salvatore, Pidone Nicolò, Rugeri Diego detto “Diego u’ nicu”, Sanfilippo Giuseppe e Sottile Michele, arrestati circa un anno fa durante l’operazione antimafia denominata “Crimiso.”

I sopra citati sono accusati di fare parte di Cosa Nostra e di gestire gli affari del mandamento di Alcamo, storicamente composto dalle famiglie di Alcamo, Castellammare del Golfo e Calatafimi. Accusati di acquisire in modo diretto e indiretto la gestione e il controllo di attività economiche, di autorizzazioni, appalti e servizio pubblici, specificatamente nel settore della distribuzione di calcestruzzo.

Tra le vittime delle minacce e del racket ci sono i gestori del ristorante Egesta Mare di Castellammare del Golfo, collocando un copertone e una bottiglia contenente del liquido infiammabile presso l’ingresso del ristorante e in particolare costringendoli ad assumere la fidanzata di Rugeri, Elisa Monticciolo. Vittima anche il gestore del Bar Vogue, gli imprenditori Salvatore Buscemi, Salvatore Magaddino, Giorgio Di Stefano e Salvatore Tamburello (legali rappresentanti dell’A.T.I. Prom. Edil di Giorgio Di Stefano e F.lli Tamburello G.& c. s.n.c), Giuseppe Blunda, Luigi Impastato e il gestore del bar “La Sorgente.”

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteRicette all’italiana a Castelvetrano
Articolo successivoPresentata ufficialmente la candidatura di Maria Tesè
Emanuel Butticè
Emanuel Butticè. Castellammarese classe 1991, giornalista pubblicista. Laureato in Scienze della Comunicazione per i Media e le Istituzioni all’Università degli Studi di Palermo con una tesi sul rapporto tra “mafia e Chiesa”. Ama viaggiare ma resta aggrappato alla Sicilia con le unghie e con i denti perché convinto che sia più coraggioso restare.