“Un fido aiuto” per i randagi di Castelvetrano

782

CASTELVETRANO. Già da qualche giorno sono partiti i lavori di manutenzione straordinaria del canile comunale della Città di Castelvetrano, col fine di rendere la struttura maggiormente funzionale e rispondente ai requisiti legislativi, in modo da poter ottenere il rilascio della Autorizzazione Sanitaria da parte dell’Autorità Veterinaria Regionale e trasformarla in un rifugio sanitario per “trovatelli”.

Intanto in Consiglio, è stato approvato il regolamento per l’adozione dei cani, denominato “un fido aiuto” e già nelle prossime settimane partirà la campagna di adozione. Il Comune, elargirà un contributo economico per il mantenimento dell’animale, alle famiglie che offriranno il servizio d’accoglienza ai randagi provenienti dal rifugio sanitario, incentivando i cittadini all’adozione, così da poter garantire il loro benessere e prevenire il sovraffollamento presso la struttura.

Sarà possibile ottenere l’adozione presentando una richiesta scritta su appositi moduli predisposti dall’Ente che, dopo un’accurata valutazione ne disporrà l’autorizzazione con la quale il richiedente potrà ottenere l’affido del randagio. I cani adottati verranno identificati attraverso foto e microchip, e sottoposti agli eventuali prelievi, accertamenti diagnostici e profilassi secondo quanto prescritto dal servizio veterinario dell’ASP.

Oltre al contributo in denaro pari a 2,00 € giornalieri, il Comune ha predisposto che chi procederà con l’adozione, avrà dritto ad usufruire delle necessarie prestazioni veterinarie gratuitamente.

Il settore competente, effettuerà controlli periodici sullo stato del cane adottato, con personale specializzato e nel caso venisse accertato il maltrattamento dell’animale, si provvederà ad inoltrare regolare denuncia ai sensi di legge e a l’adozione verrà revocata tempestivamente.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedentePresentato ad Alcamo “Scimmie”
Articolo successivoTrapani: il Comune senza campane per la differenziata