Lo Zodiaco, dopo un avvincente match contro il P5, vince e va in finale

587

Lo zodiaco Alcamo ha  battuto  un ottimo P5 per  3 a 2.  La partita è sta avvincente, le due formazioni si sono affrontate a viso aperto per tutto il primo tempo. Il risultato si sblocca al 23’ con la rete dei palermitani, con la complicità del portiere alcamese Gottuso. A portare in equilibrio il punteggio ci pensa, allo scadere del primo tempo, Dario Pirrello.
La ripresa prende la stessa piega del primo, ma a poco a poco lo zodiaco, alzando sempre di più il baricentro, prende il sopravvento sul quintetto palermitano e colpisce al 6’ di nuovo con Pirrello, ma merito della rete deve essere diviso tra quest’ultimo e il talentuoso Rimi. Il P5, cerca il pari, infatti il migliore in campo diventa il portiere alcamese Gottuso, che effettua un paio di parate, ma non si può non notare, positivamente,  la difesa di  Pirrello e Calandrino, che si mette in evidenza per grinta e padronanza della propria area d’influenza.
Però come succede spesso nel calcio va in gol la squadra più in difficoltà infatti al 27´ il P5 sorprende l’intera retroguardia alcamese e trova il 2-2 che porta ai supplementari.

Il primo tempo suppl. vola velocemente. La ripresa vede aumentare l’agonismo anche se la partita resta sostanzialmente corretta, finché a due minuti dalla fine un acuto di Rimi, dello Zodiaco, che dopo un’azione ottima impegna il portiere avversario, ma arriva  Pirrello che sigla io su terzo gol e porta il punteggio sul 3-2, che sarà il risultato finale.
Lo Zodiaco va in finale. Ora per accedere alla C1 regionale manca una sola gara, quella sul campo dell’ottimo Real Marsala.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente“Ma è amuri o brodu di ciciri?”: dieci biglietti destinati ai disabili
Articolo successivoIl Comune pubblica il Piano di utilizzo del demanio marittimo
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.