Scibilia risponde alla polemica con la CRI

742

ALCAMO – Il Presidente del Consiglio Comunale di Alcamo, Giuseppe Scibilia risponde alle polemiche su un articolo pubblicato da un quotidiano, “CRI: I consiglieri rifiutano la donazione.”

Scibilia ricorda che alla Croce rossa italiana sezione di Alcamo, “è stato recentemente assegnato un ampio locale tra quelli a disposizione del patrimonio comunale proveniente da beni confiscati alla mafia, insistente sulla strada statale 113; negli anni, inoltre, non è mai mancata l’erogazione di contributi, come associazione, da parte dei servizi sociali di questo Comune”.

“La collaborazione – si legge nella nota stampa di Scibilia – è stata sempre fattiva e generosa da entrambe le parti.  Sconforta il notare che si sia dovuto ricorrere alla stampa per disquisire su fatti sui quali giornalmente ci si confronta in questo consiglio comunale e che attiene alla sensibilità del singolo consigliere e non dell’istituzione.  La richiesta è stata portata, infatti, all’attenzione del consiglio comunale di Alcamo, nella stessa maniera con la quale si attenzionano le tante e frequenti richieste di altre associazioni operanti nel settore umanitario e della solidarietà che hanno analoghe necessità e bisogni. Comprendiamo la bontà dell’iniziativa e siamo pronti a collaborare, come cittadini, alla raccolta dei fondi per l’acquisto del defribillatore“.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteArrestato per spaccio un giovane trapanese
Articolo successivoOggi Alberto Santoro incontra gli elettori