Rita Atria ha finalmente una lapide

663

PARTANNA- Fino allo scorso luglio sembrava impossibile vedere sulla tomba di Rita una lapide che la ricordasse, tra chi era rimasto tra i vivi, con una foto o con una semplice scritta.  Dopo il suo suicidio, infatti, la madre aveva distrutto tutto, rinnegandola come figlia e disapprovando il suo atto di coraggio di collaborazione con la giustizia. Lo scorso luglio l’associazione Libera aveva posto per qualche ora una lapide simbolica dovendola portare indietro a malincuore dopo un temntativo di convincimenrto nei confronti della famiglia.  Oggi, la sorella, dopo la morte della madre, Giovanna Cannova, avvenuta lo scorso Novembre,  ha fatto apporre una lapide di marmo a forma di libro con la foto di Giovanna Cannova e di Rita Atria e la sua personale dedica che recita: ” Alla mia famiglia, condannata, speculata, calunniata, marchiata, violata, abusata, usurpata, umiliata, giudicata, incriminata, che ha lottato, creduto, sperato, amato, sopportato, sofferto. Nel mio cuore sarà sempre vivo il ricordo di coloro che vissero unicamente per amore della famiglia”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteConclusi i giochi matematici del Mediterraneo
Articolo successivoIl porto di Palermo è fondamentale per lo smaltimento dei rifiuti