Plotti fa i suoi auguri al Papa

607

TRAPANI – Anche l’Amministratore Apostolico della Diocesi di Trapani, Alessandro Plotti, ha voluto fare i suo commossi auguri a Papa Francesco: “Ringrazio i signori cardinali che hanno ascoltato davvero lo Spirito e si sono confrontati con i problemi drammatici del mondo di oggi dilaniato dalle disuguaglianze e dalla violenza e ci hanno donato un Papa che, al di là di tutte le previsioni e le illazioni fatte dalla stampa, sarà vicino alla gente soprattutto alle popolazioni più diseredate del mondo”.

“Preghiamo dunque il Signore – continua Plotti – perché lo assista, lo illumini e gli dia la forza di un profondo rinnovamento, di stile e di approccio, nella Chiesa di cui tutti sentiamo l’urgenza.

Per me due sorprese. La prima è legata a questo modo nuovo, inedito, di esercitare il suo ministero. Ha detto subito nel suo primo saluto che vuole essere il vescovo di Roma. Un cambiamento di prospettiva enorme. Papa Francesco non si presenta da papa come un super-vescovo ma come vescovo di Roma: un vescovo come tutti gli altri ma che conferma e presiede tutti gli altri vescovi del mondo nella carità. Un’altra sorpresa è il nome: Francesco. Questa scelta è una bomba! Vuol dire che il Papa vuole impostare il suo ministero dando il primato ai poveri, non solo a coloro che sono poveri economicamente, ma ai poveri di spirito, ai poveri di dignità perché la riacquistino. E’ un ritorno all’essenzialità del Vangelo che è il Vangelo dei poveri.”

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteUn Alcamese il nuovo Presidente dell’Accademia di Belle Arti di Palermo
Articolo successivoDibattito su “La Gestione della Raccolta dei Rifiuti ad Alcamo”
Eva Calvaruso
Eva Calvaruso, classe 1984, vive ad Alcamo, spirito da ventenne e laurea in Economia. Animo hippie e fan sfegatata di Guccini. Curiosità, passione e una continua ricerca della verità l’hanno spinta a diventare una giornalista.