Delitto Don Michele: piste improbabili per i familiari

771

TRAPANI- Resta ancora avvolto nel mistero l’omicidio di padre Michele. Ieri sono stati celebrati i funerali del parroco presso la chiesa del Crocifisso di Calatafimi, paese natale di don Michele Di Stefano a cui erano presenti il fratello e la sorella giunti da New York dove ad oggi vivono. Le supposizioni che si sono fatte negli ultimi giorni, in merito alla morte dell’anziano prete, gettano un’altra ombra sulla diocesi trapanese dopo il caso Micciché – Treppiedi. A queste insinuazioni risponde Diego Todaro, nipote di padre Michele , che etichetta queste affermazioni come congetture confutabili dalla vita che l’uomo conduceva a fianco dei fedeli. Gli stessi familiari, non trovano ancora una spiegazione a tale delitto e non avanzano ipotesi di nessun tipo.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteTrapani, approvate le misure correttive in materia di società partecipate
Articolo successivoCastelvetrano – Avvio ai lavori per la riqualificazione della borgata di Triscina