Il depuratore e le fogne di Scopello cominciano a prendere forma

959

CASTELLAMMARE – Il tanto atteso depuratore che al paese manca ormai da più di quarant’anni sembra assumere contorni sempre più marcati. Infatti dopo i finanziamenti ottenuto tempo addietro per il nuovo depuratore e per le fogne di Scopello, oggi siamo davvero agli ultimi accorgimenti. Dopo anni sembra proprio che si siamo.

Ad oggi Castellammare del Golfo non possiede un depuratore, quello di contrada Cerri costruito negli anni 70 non è mai entrato in funzione, di fatto in questi anni i liquami sono stati riversati in mare con una condotta sottomarina.

Nella giornata di ieri il Sindaco Marzio Bresciani ha espresso tutta la sua soddisfazione per il risultato raggiunto:“Manca appena l’ultimo passaggio, cioè la redazione del progetto esecutivo, già richiestoci dalla Regione e finalmente Castellammare avrà il suo depuratore e la nostra bellissima Scopello avrà il sistema fognario”. Una traguardo raggiunto dopo anni travagliati che finalmente trovano concretezza. I fondi in numeri sono di Diciottomilioni e trecentomila euro che serviranno per la realizzazione di un nuovo impianto di depurazione da ubicare in caverna alla radice del molo foraneo, con relativi emissari e condotta sottomarina, gli altri cinque milioni per la realizzazione della rete fognaria nel centro di Scopello e zone limitrofe, finanziati con delibera Cipe. L’ultimo passaggio è la redazione del progetto cantierabile, richiesto dal dipartimento regionale dell’Acqua e dei Rifiuti, dopo l’accordo di fine gennaio, tra il Ministero dello sviluppo Economico, dell’Ambiente e delle Infrastrutture, con la Regione. “Per il nostro paese questo è un traguardo storico, poichè consentirà di  risolvere il problema fognario al quale abbiamo lavorato fin dall’insediamento in modo da porre fine all’emergenza ambientale, causa della procedura di infrazione comunitaria cui rientra Castellammare, per il suo depuratore mai entrato in funzione. Oggi possiamo dire di essere più che soddisfatti, poiché mancano le ultime procedure ed il nostro progetto diventerà realtà -continua il sindaco Marzio Bresciani.- Un iter lungo e difficoltoso, seguito con attenzione dal vicesindaco Carlo Navarra, che ha portato ad un risultato importantissimo per Castellammare che ha ottenuto il finanziamento totale del progetto. Traguardo altrettanto importante è quello di essere riusciti ad ottenere un’altra grande cifra, pari a 5 milioni di euro, per un’area di pregio qual è  Scopello, dove ci sarà finalmente la rete fognaria”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteScomparso da cinque giorni un uomo marsalese
Articolo successivoDopo l’operazione scattata al Comune, adesso gli indagati
Emanuel Butticè
Emanuel Butticè. Castellammarese classe 1991, giornalista pubblicista. Laureato in Scienze della Comunicazione per i Media e le Istituzioni all’Università degli Studi di Palermo con una tesi sul rapporto tra “mafia e Chiesa”. Ama viaggiare ma resta aggrappato alla Sicilia con le unghie e con i denti perché convinto che sia più coraggioso restare.