Dopo l’operazione scattata al Comune, adesso gli indagati

787

ALCAMO- Dopo l’operazione scattata 2 giorni fa, che ha visto la Guardia di Finanza sequestrare al Comune la documentazione riguardo il servizio di rimozione, adesso vengono fuori anche degli indagati. Uno dei dirigenti comunali, l’architetto Fundarò, è stato inserito nel registro degli inquisiti, insieme ad altre persone, nell’ambito dell’indagine relativa all’appalto per il servizio di rimozione, affidato durante la Giunta Scala. Le motivazioni non sono ancora chiare e gli inquirenti hanno soltanto dato la conferma senza entrare nel merito della questione.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteIl depuratore e le fogne di Scopello cominciano a prendere forma
Articolo successivoBonventre: “trasparenza e imparzialità, se non basta sono disposto a dimettermi”