Alcamo: i contributi del Comune agli inquilini bisognosi

778

ALCAMO. Pubblicato il bando per assegnare i contributi di sostegno per le abitazioni locazione. Accederanno al contributo tutti i cittadini con regolare contratto registrato. Considerato che lo stanziamento del fondo si è notevolmente ristretto sono cambiati anche i criteri di assegnazione: reddito annuo imponibile complessivo non superiore a € 12.153,18 rispetto al quale l’incidenza del canone di locazione risulti non inferiore al 14%; per l’accertamento del requisito, l’ammontare dei redditi da assumere a riferimento è quello della dichiarazione dei redditi anno 2012, mentre l’ammontare del canone va rilevato dal contratto di locazione.

L’alloggio deve coincidere con la residenza del nucleo familiare, dimostrato dall’opportuna documentazione. Per i cittadini non comunitari tale contributo è subordinato al possesso, nell’anno 2011, del certificato storico di residenza da almeno dieci anni in Italia o 5 in Siclia.

“L’entità del contributo che non potrà comunque essere superiore a € 3.098,74, è subordinata alle somme assegnate dalla Regione Siciliana al Comune e sarà determinato secondo il principio che favorisca i nuclei familiari con redditi bassi e con elevate soglie di incidenza del canone. Le domande si consegnano al Protocollo Generale del Comune entro e non oltre il 15/04/2013. I moduli di domanda sono distribuiti gratuitamente presso il 3° Settore Servizi al Cittadino – Ambiente – Sviluppo Economico Viale Italia n.1, e l’Ufficio Relazioni con il Pubblico Corso 6 Aprile o scaricabili sul sito internet www.comune.alcamo.tp.it“- come si legge nello stesso comunicato emanato dall’ente.

“Una leggera boccata d’aria ai cittadini bisognosi con contratti di locazione” dichiara l’Assessore ai servizi sociali, Ylenia Settipani. “In questo periodo di forte crisi, i contributi, anche se notevolmente ridotti rispetto agli anni passati, sono importanti e significativi e permetteranno di alleggerire il carico socio-economico delle famiglie in difficoltà. Per questo motivo – conclude la Settipani – insieme all’Assessorato Regionale, potremo essere vicini ai bisogni di chi continua a subire le difficoltà di una vita sempre più cara.”

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteL’Alcamo pareggia con la Folgore
Articolo successivoPoma: “Guardare al futuro dei nostri figli”
Simona De Simone
Simona De Simone, psicologa e psicoterapeuta. Divoratrice instancabile di libri e del buon cibo. Appassionata di scrittura e mamma di Alqamah sin dal principio.