Approvata la proposta di scioglimento della Mega Service

538

TRAPANI. Lunedì sera il consiglio provinciale ha approvato lo scioglimento e la liquidazione della partecipata Mega Service. Saranno 72 le persone a perdere il lavoro anche se Poma, presidente del consiglio provinciale, assicura che i lavoratori e le loro famiglie non verranno certamente abbandonati. Dopo i rinvii del 31 gennaio e 1 febbraio ieri si è ritenuto fondamentale votare per il definitvo provvedimento di scioglimento.

Contestualmente alla liquidazione sono stati decisi i due membri che faranno parte del Collegio di Liquidatori, Pietro Bruno e Giuseppe Mazzeo, che proporranno ai creditori della Mega Service un concordato preventivo.

“Si ricorda che la nascita della Mega Service S.p.A., società a capitale pubblico, di cui l’Ente Provincia inizialmente deteneva il 51% della partecipazione azionaria, mentre il restante 49% era a carico di “Italia Lavoro S.p.A.”, era stata voluta dall’Amministrazione del tempo e deliberata dal Consiglio Provinciale nel maggio del 2004 con lo scopo di dare occupazione agli operai dell’ex IMAM di Castelvetrano (l’azienda metalmeccanica dell’indotto FIAT la cui attività era cessata tempo lasciando i dipendenti senza lavoro) che avrebbero dovuto occuparsi della diretta gestione delle riserve naturali, della verifica e manutenzione degli impianti termici, della pulizia e piccola manutenzione degli immobili provinciali, della gestione degli impianti sportivi e turistico culturali, nonché della cura del servizio di manutenzione ordinaria, discerbatura, pulizia banchine e cura della segnaletica delle strade provinciali facenti parte del comprensorio della Valle del Belice”- come riportato dal verbale d’aula del consiglio.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteDoppio servizio Birgi-Fiumicino
Articolo successivoTre rassegne per Segni Nuovi
Simona De Simone
Simona De Simone, psicologa e psicoterapeuta. Divoratrice instancabile di libri e del buon cibo. Appassionata di scrittura e mamma di Alqamah sin dal principio.