Castellammare: il Consigliere Motisi avanza dubbi sulla gestione dell’Aipa s.p.a.

620

CASTELLAMMARE- Il Consigliere comunale di UDC Ivano Motisi, in una richiesta all’intero Consiglio in cui chiede all’amministrazione che il Consiglio Comunale di oggi sia aperto alla cittadinanza, ha posto in essere delle problematiche relative alla riscossione dei tributi in merito alla TARSU. Fino al 31.12.12 il Comune di Castellammare ha mantenuto, per contratto, dei rapporti con la ditta Serit. Sin dal 29/11/11, l’amministrazione aveva aperto una trattativa con un’altra società, precisamente la  Aipa s.p.a., conclusosi in questa data con un contratto in concessione. Proprio a questo proposito, il Consigliere Motisi avanza dei forti dubbi sull’effetto positivo di tale azione. In particolare, le motivazione portate avanti sono legate alla costante tendenza del Comune  ad esternalizzare i compiti, allo svuotamento degli uffici pubblici che potrebbe creare confusione nei contribuenti. Inoltre, la società che ad oggi ha questo compito (l’ Aipa s.p.a.) ha inviato delle lettere che mostrano un tono definito quasi minaccioso richiedendo la documentazione per accertare il  tasso di evasione.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteIrase e Uilscuola affrontano la prova d’esame per i docenti
Articolo successivoControlli in un Night Club ad Alcamo