Qualcosa non quadra nel Pd

526

TRAPANI. Per effetto di un esclusione forse si dovrebbe scorrere, come si fa con le graduatorie dei concorsi; quando uno viene depennato prende il posto il successivo, e come di solito avviene se uno lascia dopo l’elezione, l’eletto è il primo non eletto, fin qui i se, ma pare non funzioni così con le candidature. Per effetto dell’esclusione del senatore Papania, ormai a tutti nota, non è scattato lo scorrimento ma si è verificato uno strano fenomeno di penalizzazione. Dario Safina si ritrova tredicesimo, ed a nulla sono valse le sue rimostranze verso i vertici del partito, sia in sede Palermitana che romana. Gli è stato preferito un ex deputato, Lillo Speziale, non tenendo conto dei risultati delle primarie in provincia di Trapani. Bisognerebbe chiarire i motivi di tali scelte, anche se bisogna dire che potrebbe ancora essere una posizione utile la tredicesima, anche perchè stessa sorte è toccata ad altri componenti la lista. Per motivazioni analoghe Marina Militello, alcamese, è slittata dalla 16° alla 17° posizione.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteL’Alcamo travolge il Mazara con una tripletta di Messina
Articolo successivoConferenza stampa per la cooperativa Rita Atria