Cani randagi avvelenati. Castellammare sfondo di barbarie

663

CASTELLAMMARE -Sono almeno otto le vittime di questo gesto disumano. A Castellammare, nella zona di Fraginesi, sono stati ritrovati otto cani avvelenati da qualche polpetta avvelenata trovata tra l’erba. A dare l’allarme è Giusy Furco, che racconta di avere seppellito una cagna con i suoi cuccioli.

A Castellammare ci sono diverse persone che volontariamente si occupano di badare ai cani randagi, come per esempio Valeria Buffa e Francesca Adragna, che si impegnano a salvare questi poveri animali indifesi per poi farli adottare. Ad oggi, queste ragazze si stanno impegnando per raccogliere delle firme per chiedere al Comune di provvedere alla sterilizzazione dei randagi e soprattutto per avere più controlli, poichè negli ultimi tempi questi fatti sono stati più frequenti.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteMassimo Fundarò candidato alla Camera per Sel
Articolo successivoMostra fotografica al Fluxus