Trovati i soldi ed evitato lo sciopero nella raccolta rifiuti

707

Per il momento pare che il peggio sia passato e Cgil, Cisl e Uil non sembrano più sul piede di guerra per quanto riguarda lo sciopero della Aimeri Ambiente. Marsala, Custonaci, Paceco, Erice, Valderice, Alcamo e San Vito potranno ancora beneficiare del servizio.

Lo sciopero doveva partire dal 2 gennaio per il mancato pagamento delle tredicesime ma i due liquidatori dell’Ato 1, Antonio Provenzano e Francesco Tumbarello, hanno fatto un passo indietro evitando di creare scompiglio in varie città. Si tratta di un problema a più livelli perchè già prima di Natale era sorto un problema simile con la mensilità di novembre, versata dall’Ato all’Aimeri ma giunta ai lavoratori con notevole ritardo.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente“Tutti all’opera”: appuntamenrto alcamese con la lirica
Articolo successivoI risultati delle primarie in provincia di Trapani
Simona De Simone
Simona De Simone, psicologa e psicoterapeuta. Divoratrice instancabile di libri e del buon cibo. Appassionata di scrittura e mamma di Alqamah sin dal principio.