Individuata la terza vittima del crollo delle palazzine a Palermo

568

PALERMO – I vigili del fuoco avrebbero localizzato il punto in cui si trova il corpo senza vita di una delle due donne che risultano disperse nel crollo delle palazzine avvenuto la notte scorsa in via Bagolino a Palermo.

Il cadavere della vittima, ancora non identificato, sta per essere estratto dalla macerie. La Procura di Palermo ha aperto una inchiesta per disastro colposo coordinata dal procuratore aggiunto Maurizio Scalia e dal sostituto Marzia Sabella.

Resta ancora dispersa un’altra donna. Le vittime accertate sono Ignazio Accardi, 84 anni, e suo nipote Antonino Cinà, di 54.

”Da un anno avevano costruito un quarto piano, c’erano crepe e si sentivano scricchiolii. Oggi i rumori erano più del solito e abbiamo chiamato i Vigili del fuoco, che ci hanno fatto sgombrare. Qualche minuto dopo è venuto giu’ tutto”. E’ il racconto di Giuseppina Ferrara, che viveva al terzo piano di una delle due palazzine. ”Il palazzo si è sbriciolato e ha trascinando anche l’altro”.

L’unico ad avere più fortuna è statao un cagnolino di piccola taglia estratto vivo dalle macerie. L’animale, anche se totalmente impaurito sta bene, è stato a lungo accarezzato per tranquillizzarlo. Continua intanto, incessante, il lavoro dei soccorritori.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteSparati alcuni colpi di pistola su un incesurato di Borgetto
Articolo successivoCanzoneri sostituisce Pellerito alla Provincia
Eva Calvaruso
Eva Calvaruso, classe 1984, vive ad Alcamo, spirito da ventenne e laurea in Economia. Animo hippie e fan sfegatata di Guccini. Curiosità, passione e una continua ricerca della verità l’hanno spinta a diventare una giornalista.