Si aggrava la posizione dei due alcamesi accusati di favoreggiamento della prostituzione

2005

TRAPANI. Si aggrava la situazione dei due imputati alcamesi Stefano Cruciata (ex-commerciante) e Giovanni Marcantonio, che devono rispondere di favoreggiamento della prostituzione ai danni di due donne sudamericane. Infatti, nell’ultima udienza del processo, pare sia emerso di una terza prostituta. Dalla deposizione di “Veronica”, una delle due donne sudamericane, Marcantonio le avrebbe offerto un appatamento per tre mesi chiedendole tremila euro e una volta intascato buona parte del denaro richiesto, avrebbe buttato fuori la donna, riservando lo stesso trattamento alla cugina e ad un’altra prostituta sudamericana. Stando sempre alle dichiarazioni della donna, l’altro imputato, Stefano Cruciata, non avrebbe alcun coinvolgimento nell’attività di prostituzione. Affermazioni che le intercettazioni effettuate dai carabinieri smentirebbero.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCostituita cooperativa per il riutilizzo dei beni confiscati
Articolo successivoMeteo: ritorna lo scirocco