Costituita cooperativa per il riutilizzo dei beni confiscati

918

ALCAMO – L’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, la Prefettura di Trapani, il Consorzio trapanese per la legalità e lo sviluppo, i Comuni di Castelvetrano, Paceco e Partanna, la Camera di Commercio di Trapani, l’Ufficio per i problemi sociali e del lavoro della Diocesi di Mazara del Vallo, la Fondazione San Vito onlus, il Parco archeologico di Selinunte, Cooperare con Libera Terra – Agenzia per lo sviluppo cooperativo e la legalità, Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie hanno sottoscritto un protocollo d’intesa “Libera Terra Trapani” per costituire una nuova cooperativa sociale per il riutilizzo di beni confiscati in Provincia di Trapani. I soggetti firmatari intendono individuare mediante Avviso di Selezione Pubblica, i soci costituenti la cooperativa sociale e dunque il Consorzio trapanese invita i cittadini e in particolare i lavoratori svantaggiati e/o inoccupati e/o disoccupati a manifestare la propria disponibilità ad essere inseriti in un percorso di formazione e selezione finalizzato alla costituzione di una cooperativa sociale per la gestione di beni immobili siti in provincia di Trapani e confiscati ad organizzazioni criminali.
I profili richiesti sono un agronomo con laurea in Scienze Agrarie o Forestali o equipollenti e 4 operai agricoli qualificati senza alcun particolare titolo di studio.

l corso di formazione e gli stage formativi che prevedono fasi di aula e on the job, saranno gestiti e realizzati dall’associazione Libera e dall’Agenzia Cooperare con Libera Terra, i soggetti interessati possono presentare domanda esclusivamente tramite raccomandata A/R, ovvero con agenzie di recapito private, al seguente indirizzo: Consorzio trapanese per la legalità e lo sviluppo, Via Fra Serafino Mannone n.124 91022 Castelvetrano.
Le domande dovranno essere spedite entro il giorno 24/01/2013 pena l’inammissibilità.
La busta deve recare all’esterno: l’intestazione del mittente e l’indirizzo dello stesso e la seguente indicazione: “Selezione per la partecipazione a corso e stage formativi finalizzati alla costituzione di una cooperativa sociale per la gestione di beni immobili, confiscati ad organizzazioni criminali, ai sensi della legge n. 109/96 e successive modifiche”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteFurto con scasso al Comune di Valderice
Articolo successivoSi aggrava la posizione dei due alcamesi accusati di favoreggiamento della prostituzione
Eva Calvaruso
Eva Calvaruso, classe 1984, vive ad Alcamo, spirito da ventenne e laurea in Economia. Animo hippie e fan sfegatata di Guccini. Curiosità, passione e una continua ricerca della verità l’hanno spinta a diventare una giornalista.