Progetto “Calendula marittima”

1240

TRAPANI. La Calendula marittima è una pianta endemica del litorale trapanese e come tale è giusto che venga preservata e tutelata, per questo la “riserva naturale delle saline di Trapani e Paceco”, in collaborazione con la “fondazione laboratories Klorane” di Tolosa e il CNR di Palermo, partecipano ad un progetto di salvaguardia della calendula marittima, ritenuta tra le 50 piante a rischio di estinzione in Sicilia. La fondazione Klorane vuole conservare il patrimonio floristico promuovendo il rispetto per la natura. Conservare e proteggere è la filosofia della fondazione e per questo alcuni collaboratori della fondazione hanno visitato le saline di Trapani, accompagnando nell’occasione una scuola di Petrosino che hanno partecipato alla piantumazione di piantine di calendula.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCostruendo un bene per tutti
Articolo successivoTrofeo Costa Gaia tra calciatori e maghi