Radio-amatori on air!!!

2259

CASTELVETRANO –  Se siete amanti del linguaggio CB, se fate parte di quella nicchia di eletti appassionati di baracchino e baraccone, non potete assolotamente perdere questo splendido evento! Il Sindaco della città di Castelvetrano, Avv. Felice Errante, e l’Assessore alla Protezione Civile, Paolo Calcara, oggi, mercoledì 31 ottobre, dalle ore 19.30 alle ore 20.30, invitano tutti gli appassionati, presso il comando dei Vigili Urbani di Castelvetrano. Presso questa sede si terrà, infatti, in sottorete, la 352^ esercitazione della Associazione Radioamatori Italiani. Il Centro Operativo Misto (COM) n. 5, settore radio emergenza, che comprende i comuni della Valle del Belice: Castelvetrano, Campobello di Mazara, Partanna, Santa Ninfa, Poggioreale e Salaparuta, di cui è Presidente il sig. Giovanni Favata, effettuerà una prova radio di sintonia fra le Prefetture di tutta Italia. In provincia di Trapani l’esercitazione oltre che a Castelvetrano si terrà anche presso la Prefettura . L’aria si riempirà di un “nuovo” lessico lontano dalle oggi consuete abbreviazioni da sms, chat o quant’altro: ci si saluterà dicendo “73”, chiameremo la fidanzata “25” e se dovessimo avere fame potremmo dire di stare andando a “caricare le batterie”.

Ma al di là della particolarità dell’evento, la manifestazione si inserisce in un progetto più ampio, come ha detto l’Assessore Paolo Calcara: “L’iniziativa si inquadra anche nel progetto più generale di realizzazione pratica del Centro Operativo di Protezione Civile di Castelvetrano che sarà allocato nell’ex Centro di Accoglienza di via Piersanti Mattarella, dove saranno anche ospitate le principali Associazioni di Volontariato operanti a Castelvetrano”.

Il Sindaco Felice Errante ha aggiunto: “La realizzazione della prova radio di sintonia organizzata dall’ARI, così come la precedente del 13 e 14 ottobre,riguardante la sensibilizzazione dei cittadini in caso di terremoto e organizzata nel sistema delle piazze dalla Associazione Angeli per la Vita, dimostra come questa Amministrazione intenda dare priorità alla definizione del piano di Protezione Civile a Castelvetrano in modo da essere pronti a fronteggiare efficacemente eventuali emergenze e/o calamità naturali.”

“Passo e chiudo”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteMarrocco il più votato di Futuro e Libertà in Sicilia
Articolo successivoI beni del comune non saranno venduti ma valorizzati