Calvaruso chiede la collocazione di servizi igienici nelle aree verdi

607

ALCAMO – Nell’ultima seduta del consiglio comunale, per precisione quella del 22 ottobre scorso, il consigliere Alessandro Calvaruso ha presentato una mozione di indirizzo, in seguito approvata dal Consiglio, volta ad una maggiore attenzione verso i soggetti diversamente abili con le proposte di istituzione di un gruppo di lavoro al fine di verificare l’abbattimento delle barriere architettoniche lungo i marciapiedi di accesso ai luoghi pubblici e il consequenziale inserimento della previsione di spesa nel prossimo Piano Triennale delle Opere Pubbliche.

L’approvazione di tale mozione da nuovi spunti per la proposta di nuove idee. Per questo motivo sempre il consigliere Calvaruso, notando la recente realizzazione di ville e giardini pubblici, privi di ogni sistema per lo stazionamento dei cittadini, primo fra tutti l’assenza di servizi igienici, propone l’eliminazione dal prossimo Piano Triennale delle Opere pubbliche, tutte le opere oggi non immediatamente cantierabili e finanziati con fondi propri e con tali somme, procedere all’acquisto di servizi igienici stabili, adeguati anche per portatori di handicap, da collocare in diversi punti della città (Ville e giardini).
Tali strutture, tipologicamente diverse dai famosi “bagnotti chimici”, potrebbero integrarsi architettonicamente con i centri storici, rappresentando un’alternativa valida, economicamente più vantaggiosa ed immediatamente realizzabile, al fine di rendere maggiormente utilizzabili le strutture pubbliche, evitando così, ai cittadini, di assistere ad episodi che sicuramente non fanno parte di una società civile.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteControlli della polizia locale
Articolo successivoIl PSI sta con Perricone
Eva Calvaruso
Eva Calvaruso, classe 1984, vive ad Alcamo, spirito da ventenne e laurea in Economia. Animo hippie e fan sfegatata di Guccini. Curiosità, passione e una continua ricerca della verità l’hanno spinta a diventare una giornalista.