Alcamo: non ci sono abbastanza dipendenti per tutti i servizi

1111

ALCAMO. Un prolifico consigliere Trovato ha presentato al consiglio comunale diverse interrogazioni e mozioni di indirizzo con proposte di varia natura.

Tra queste due riguardavano un possibile riutilizzo di dipendenti comunali sia per la vigilanza delle ville comunali, che spesso versano in uno stato di incuria e devastazione, sia per il parcheggio di piazza Bagolino che dovrebbe stare aperto almeno fino alle 24:00. In entrambi i casi, tuttavia, è richiesta maggiore presenza di personale comunale, e probabilmente la tanto nominata riqualificazione dei precari presenti al comune.

Massimo Fundarò ha risposto ad entrambe le interrogazioni spiegando che al momento non può disporre di alcun personale per garantire da un lato la vigilanza delle ville e dall’altro la copertura di ulteriori turni per il parcheggio.

Alla risposta dell’assessore il consigliere Trovato ha controbattuto: “Considerate le 900 persone che lavorano in questo comune com’è possibile che non si trova mai personale a sufficienza?”. Ha poi dichiarato di voler ripresentare la proposta fin quando qualcosa non si muoverà nella direzione da lui auspicata.

Fundarò ha infine concluso spiegando che viviamo un momento di crisi in cui il comune sta cercando di reperire risorse finanziarie e lotta per la riduzione del personale per ridurre la spesa, ma che nonostante questo si batterà affinchè si possa dare una risposta al consigliere Trovato entro fine anno.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteIl centro antiviolenza di Alcamo vicino alla famiglia Petrucci
Articolo successivoTrapani aderisce alla campagna”nastro rosa”
Simona De Simone
Simona De Simone, psicologa e psicoterapeuta. Divoratrice instancabile di libri e del buon cibo. Appassionata di scrittura e mamma di Alqamah sin dal principio.