Gruppo Li Vorsi: licenziamenti in vista.

736

La scure della crisi e dei licenziamenti continua ad abbattersi sul popolare gruppo Li Vorsi e sulle famiglie dei dipendenti dell’azienda.  Già la scorsa estate il gruppo Elettromarket Li Vorsi, con i primi sintomi da liquidazione, aveva deciso di ritirare la mobilità di 162 dipendenti e, in accordo con i sindacati, aveva deciso di concedere la cassa integrazione in deroga per garantire l’intero organico fino a dicembre. Questa volta prende il via la manovra per il licenziamento collettivo. Nel frattempo restano chiusi tutti i negozi sia a Palermo che quelli di Castelvetrano e Alcamo.

Si spera che, almeno per  45 lavoratori, la sorte possa essere più clemente, riuscendo a far  loro evitare  il licenziamento. Si presume, infatti, che la strategia utilizzata sarà quella di riaprire , i negozi di Castelvetrano, Alcamo e l’ex Max Living di Palermo, sotto l’insegna di Media World.
Monja Caiolo, segretario provinciale della Filcams-Cgil  si è detta fiduciosa nella possibilità che anche altri dipendenti possano salvare il loro posto di lavoro: “Non è detto che 45 unità rappresentino il tetto massimo, ne discuteremo al tavolo sindacale, perché si parla di più aperture con altre insegne che permetterebbero di alzare il livello occupazionale”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedentePirrone e Campisi lasciano Nuova Presenza
Articolo successivoIndividuato un autore della rapina al supermercato