Abc : irregolarità nella gestione finanziaria del Comune di Alcamo

618

ALCAMO. Il consiglio direttivo di Abc dichiara di aver recentemente appreso dalla Corte dei Conti le irregolarità nella gestione finanziaria del Comune di Alcamo nel 2010, all’epoca della giunta Scala.
La deliberazione citata nel comunicato ufficiale (n.225 del 28 settembre 2012) è pervenuta al Comune proprio in questi giorni e con tale atto la Corte dei conti, a seguito di una complessa istruttoria, censura la condotta dell’amministrazione Scala, ponendo l’attenzione su irregolarità di gestione e sprechi non sani per un’amministrazione pubblica.
Si tratta soprattutto di compensi che il Sindaco del Comune di Alcamo, allora in carica, avrebbe percepito come amministratore di una società a partecipazione pubblica, nonostante vi siano leggi specifiche che vietano espressamente tale tipo di azione.
Di seguito uno dei rilievi citati nel comunicato:«emerge che il Sindaco del Comune di Alcamo ha percepito, anche nel corso dell’anno 2010, il compenso di amministratore della società ‘Sviluppo del Golfo a r.l.’ in violazione del divieto di erogazione previsto dall’art. 1 comma 718 della legge finanziaria per il 2007 e che solo a seguito dei rilievi formulati dalla Corte con la deliberazione n. 117 del 2011 relativa al rendiconto 2009, la società partecipata si è adeguata alla citata normativa».
Abc intende, dunque, far conoscere alla cittadinanza ciò che accade e auspica che l’attuale amministrazione non cada in simili errori a danno dei cittadini già fortemente gravati da imposte, utili tra l’altro anche a bilanciare la sanzione per lo sforamento del patto di stabilità.

“Attendiamo ulteriori risvolti riguardo questa vicenda, sperando che chi di dovere riconosca le proprie responsabilità e dia convincenti spiegazioni”-questa la conclusione del Direttivo di Alcamo Bene Comune.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCettina Spataro a Pantelleria
Articolo successivoPirrone e Campisi lasciano Nuova Presenza
Simona De Simone
Simona De Simone, psicologa e psicoterapeuta. Divoratrice instancabile di libri e del buon cibo. Appassionata di scrittura e mamma di Alqamah sin dal principio.