Nuova candidatura dopo Fava

598

PALERMO. Dopo il ritiro forzato della candidatura di Fava per un cavillo burocratico si fa il nome di Giovanna Marano sindacalista Fiom, CGIL.”La mia è una candidatura di servizio”, ha detto la sindacalista Fiom durante la presentazione della sua candidatura: “Porterò la mia esperienza nel sindacato e porterò il lavoro alla centralità che merita”. “Puo’ diventare un’opportunità per i siciliani di credere nella politica”è quanto ha dichiarato a caldo.
G.Marano, ha 53 anni ed è sindacalista da 25 anni sempre in prima linea nelle lotte sindacali. Lo scorso 6 luglio è stata eletta presidente del comitato centrale della Fiom, i metalmeccanici della Cgil. Per i lavoratori siciliani ha guidato la Fiom seguendo le più importanti vertenze sindacali dalla Fiat di Termini Imerese alla St Microelectronics, fino al polo meccanico di Siracusa, battendosi con energia. Per quanto riguarda l’esclusione di fava si è trattato di un errore di tempistica: la legge vuole che ci sia la residenza in un comune dell’isola da almeno 45 giorni la sua richiesta era stata avanzata in ritardo.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteSventato l’incendio sul Monte Bonifato, la riserva è salva
Articolo successivoConcorso internazionale per cantanti lirici “CITTA’ DI ALCAMO”