Concluso il Plas 2012

733

CASTELLAMMARE DEL GOLFO – Si è conclusa ieri sera la sesta edizione del PLAS, la manifestazione organizzata da Zep Studio e Proloco, in collaborazione con l’associazione CICI. Sebbene le avverse condizioni meteo dei giorni scorsi non abbiano consentito il normale svolgimento del programma dell’evento, lo spirito organizzativo e di improvvisazione dei ragazzi di Zep Studio non ha deluso le aspettative del pubblico. Parecchi gli spettacoli e gli incontri che sono stati spostati in locali al chiuso, con tutti i conseguenti problemi tecnici e logistici. Primo fra tutti la presentazione e la proiezione dei cortometraggi realizzati per il CICI Film Festival, che nelle serate di venerdì e sabato è stato spostato con urgenza all’interno dell’Aula Consiliare. Fortunatamente la giornata di ieri ha permesso il normale svolgimento delle attività previste in programma, consentendo anche l’esposizione della mostra fotografica “L’Anima degli alberi” di Vito Buccellato presso la Villa Margherita, l’esibizione degli artisti di strada, l’apertura del Bazar di Plas nella Scalinata discesa marina e la premiazione del cortometraggio vincente al CICI Film Festival al quartiere Chiusa. A proposito del Festival, sono stati realizzati, dai dieci giovani partecipanti, cortometraggi di altissimo livello. I dieci regisi tihanno saputo solo alcuni giorni prima la tematica sulla quale doveva svilupparsi il loro lavoro e hanno realizzato i loro corti con la gente di Castellammare che ha dato la sua assoluta disponibilità. La giuria, presieduta da Pasquale Scimeca, ha attribuito il primo premio a Sonia Giardina, con il suo “Il fiore e la bambola”, per la completezza del cortometraggio.

Grande affluenza di pubblico anche per il concerto conclusivo degli Almamegretta, svoltosi all’Arena delle Rose.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteScrutatori per le elezioni regionali
Articolo successivoApprovato il bilancio comunale di Alcamo
Eva Calvaruso
Eva Calvaruso, classe 1984, vive ad Alcamo, spirito da ventenne e laurea in Economia. Animo hippie e fan sfegatata di Guccini. Curiosità, passione e una continua ricerca della verità l’hanno spinta a diventare una giornalista.