Intervista a Gaetano Adamo, candidato dell’IDV

739

La conosciamo come un ex-calciatore, di cosa si è occupato in seguito?

Il calcio è stata una parte importante della mia vita, mi ha permesso di vivere in modo spensierato la mia giovinezza e di conoscere tantissime persone, ma contestualmente ho frequentato l’Università di Palermo laureandomi in giurisprudenza. Il 1986 è stato l’anno che ha segnato la mia vita, infatti, dopo un periodo di lavoro presso la Provincia di Trapani e uno studio legale che avevo aperto con un amico, ho preso la decisione di lasciare ambedue i lavori e dedicarmi ai servizi di assistenza in favore di bambini appartenenti a famiglie disagiate, attività che ancora oggi riempe le mie giornate e che mi rende una persona felice.

Perchè ha scelto di candidarsi?

Premetto che mai in passato ho avuto ambizioni di candidarmi, ma un paio di mesi fa alcuni miei amici mi hanno chiesto ripetutamente e con insistenza di scendere in campo per mettere la mia esperienza ventennale di Direttore di una Pubblica Amministrazione al servizio della gente.

La sua candidatura è ormai ufficiale?

Ho firmato sabato scorso l’accettazione della mia candidatura alla presenza del Segretario Regionale dell’IDV, Fabio Giambrone, del Segretario Provinciale, Enzo D’Alberti, e dell’amico Franco Milazzo che tanto si è speso perchè ciò si avverasse.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteRiorganizzazione degli uffici comunali di Alcamo
Articolo successivoDopo la piena assoluzione, Gulotta sposa la sua Michela
Marcello Contento
Marcello Contento, nasce a Palermo nel 1982, vive la sua vita tra la Sicilia e la Toscana. Giornalista, insegnante di economia aziendale e lettore incallito di Tex e Alan Ford.