Ferragosto sicuro: Divieto di realizzare falò a Castellammare del Golfo

1966

La sanzione pecuniaria per chi non rispetta l’ordinanza va da 25 a 500 euro. Questa è la multa che aspetta coloro che realizzeranno falò in spiaggia. Il Sindaco Bresciani ha firmato “l’ordinanza con il divieto di trasportare, stoccare o immagazzinare legna, in tutta la spiaggia Plaja o in prossimità dei varchi di accesso al litorale, nelle giornate del 14 e 15 agosto. Prevista anche la chiusura al traffico e il divieto di sosta con rimozione dei veicoli sul lato mare (nord) della spiaggia, a Guidaloca e Mazzo di Sciacca, dalle ore 15 del 14 fino alle 6 del 15 agosto. Istituito quindi, il senso unico di marcia dei veicoli nella corsia lato sud, nel senso di marcia da ovest verso est”.

Tempi duri per chi vede nei falò un momento di festa e gioia in un ambiente naturale come la spiaggia, ma come in ogni cosa bella c’è il lato negativo, cioé quelle persone che vedono nei falò il momento per bere e bruciare senza ritegno, non più un rito “tribale” ma un motivo per dar sfogo alla propria ignoranza.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteNasce il Sale Marino di Trapani IGP
Articolo successivoDi Franco inaugura la sua mostra a Favignana
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.