Scala preoccupato per l’impugnazione della legge sui rifiuti

509

“L’impugnativa del Commissario dello stato alla legge di modifica che regola la gestione dei rifiuti in Sicilia crea non poche preoccupazioni”, queste le parole del Pres. dell’Anci, Scala. Lo stesso continua: “una legge fatta in fretta e infarcita di emendamenti dell’ultim’ora crea un grave danno alla Sicilia. I comuni ora dovranno affrontare, per altro in piena estate ,senza governo e parlamento, una crisi pesantissima a livello economico e organizzativo senza precedenti.

E’ certamente a rischio la salubrità dell’ambiente dell’ isola e non si escludono problemi di ordine pubblico se le imprese faranno davvero una serrata come più volte preannunciato da autorevoli  rappresentanti di Confindustria.
Si pongono ora pesanti interrogativi sulle modalità di pagamento dei debiti pregressi e si pongono forti dubbi sull’attivazione , al netto dei debiti pregressi, delle stesse SRR (le nuove società di regolazione dei rifiuti ).
Non ci resta che appellarci  al commissario per l’emergenza rifiuti, l’On. Lombardo, per evitare che la crisi provocata dal vuoto normativo  possa fare sprofondare in un baratro i comuni siciliani  e con essi il territorio della sicilia”.
CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCiaramella soddisfatto dei nuovi arrivi
Articolo successivoBambina muore folgorata a Villagrazia di Carini
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.