L’IDV fa il punto della situazione ad Alcamo

1189

ALCAMO – Si è tenuta ieri la conferenza stampa dell’IDV provinciale ad Alcamo, presso il Centro Congressi Marconi, per organizzare il movimento dipietrista in città e delineare la prospettiva per le prossime competizioni regionali.

All’incontro hanno partecipato il Coordinatore Provinciale, Enzo D’Alberti, il deputato Ignazio Messina, i due consiglieri comunali Sciacca e Nicolosi, l’ex assessore Milazzo, Fulvio Anelli dell’IDV Palermo e il primo dei non eletti nelle file dell’IDV ad Alcamo, Domenico Parisi.

Secondo D’Alberti, oltre a congratularsi del risultato ottenuto nelle ultime amministrative, “bisogna discutere ad ottobre di un ingresso in giunta del nostro partito per rafforzare l’azione amministrativa“.

A dar forza al ragionamento del coordinatore provinciale ci sono i consiglieri dell’IDV Sciacca e Nicolosi. Quest’ultimo, visibilmente emozionato, si dichiara onorato di aderire al partito e di prendere la tessera dell’IDV.

Per ultimo prende la parola l’On Messina, “ad Alcamo il nostro partito è cresciuto, potremmo dire che oggi è diventato maggiorenne, un partito adulto. Siamo lieti di sostenere il Sindaco Bonventre e cercheremo un confronto continuo con l’amministrazione per la crescita della città“.

Speriamo – prosegue Messina – nelle dimissioni immediate del Governo Lombardo. Ci auguriamo che tutti i partiti che l’ hanno sostenuto si assumano la loro responsabilità davanti ai loro cittadini“.

Alla domanda di un possibile avvicinamento dell’On Ferrara all’IDV, il coordinatore provinciale D’Alberti, ha risposto che è un uomo che potrebbe averne la caratura morale.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLa Sicilia non sia più schiava
Articolo successivoPoma scrive alla ministra della Giustizia Saverino sulla chiusura del carcere di Marsala: “decisione ingiusta”
Marcello Contento
Marcello Contento nasce a Palermo nel 1982, vive la sua vita tra la Sicilia e la Toscana. Giornalista, insegnante di economia aziendale e lettore incallito di Tex e Alan Ford.