Chiesto un emendamento che tuteli gli aspiranti vigili del fuoco

786

Posto che già l’organico dei Vigili del Fuoco è pesantemente sottodimensionato e che svolgono un lavoro pesante e logorante, con il comma 2 del decreto 2 luglio 2012, con il quale si vuole porre un limite alla spesa pubblica, si mette in forse l’entrata in servizio dei giovani che, avendo superato il concorso, sono stati messi in graduatoria per entrare nell’organico in diversi scaglioni. A seguito di questa situazione allarmante è stato chiesto alla senatrice M.P.Castiglione di predisporre un emendamento che sopprima il comma 2 tutelando così i vincitori di concorso anche alla luce del fatto che oggi le occasioni di lavoro sono ben poche e che come detto i Vigili non sono in numero adeguato al fabbisogno nazionale.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLa soppressione delle province è incostituzionale
Articolo successivoOrdine del giorno in Consiglio Provinciale contro la violenza sulle donne