Strage di Alcamo Marina, Ferrantelli e Santangelo verso l’assoluzione

1726

Il processo di revisione nei confronti di Gaetano Santangelo e Vincenzo Ferrantelli, si avvia alla fine; i due erano stati condannati   per l’eccidio di Alcamo marina del 27/1/1976 nel quale furono trucidati i due carabinieri Carmine Apuzzo e Salvatore Falcetta. Ferrantelli e Santangelo sperano nella piena assoluzione sulla scia dell’assoluzione dell’altro condannato, ormai ex, Giuseppe Gulotta, che aveva passato 22 anni in carcere.

Ferrantelli e Santangelo scontarono solo due anni di carcerazione preventiva, prima della sentenza fuggirono in Brasile. Le Autorità brasiliane hanno sempre negato l’estradizione dei due, perché hanno ritenuto quella sentenza di condanna non eseguibile, ed infatti la stessa Corte Europea dei Diritti dell’Uomo di Strasburgo, nel 1996, condannò la Repubblica Italiana per violazione avere condannato i due ragazzi in violazione dei principi sul giusto processo ai sensi della Convenzione Europea.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteL’ASD Alcamo in cerca di un Bomber
Articolo successivoFestival della legalità a Marinella di Selinunte
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.