Anche ad Alcamo raccolta firme contro la casta

900

ALCAMO – Il periodo nel quale viviamo ci induce ad utilizzare una coscienza civica che pensavamo essere assopita. Il popolo italiano, per superare questo buio momento storico, deve riuscire ad essere coeso ed ogni individuo deve dare il suo apporto, seppur minimo, in ambito politico, economico e sociale. Putroppo questi concetti restano soltanto parole al vento proprio in quella categoria di gente che la politica la fa. I parlamentari italiani sono i più pagati in Europa con uno stipendio lordo mensile che supera i 16mila euro, il 60% in più rispetto alle media Ue.

Per questo motivo è stata indetta una raccolta firme su tutto il territorio nazionale che ha come obiettivo quello di dare vita al referendum “Abrogazione parziale della legge per le indennità parlamentari”.

Anche ad Alcamo sono disponibili i fogli per raccogliere le firme per il referendum:

– presso il Comune di Alcamo, in Piazza Ciullo;

– Segreteria generale (1° piano)

– presso il settore Servizi anagrafici, Ufficio elettorale (4° piano).

Si potrà firmare fino al 26 luglio.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteOddo sulla crisi idrica del Trapanese
Articolo successivoIncendio Monte Inici
Eva Calvaruso
Eva Calvaruso, classe 1984, vive ad Alcamo, spirito da ventenne e laurea in Economia. Animo hippie e fan sfegatata di Guccini. Curiosità, passione e una continua ricerca della verità l’hanno spinta a diventare una giornalista.