Sventata una rapina in una farmacia a Castelvetrano

1392

CASTELVETRANO – Nella serata di mecoledì, alle ore 19.30 circa, durante un servizio di controllo del territorio, i componenti di una pattuglia del commissariato di Trapani, mentre transitava per Piazza Umberto I nei pressi della Farmacia “GAGLIANO”, sono stati attirati da alcuni passanti, che gli facevano cenno che stava succedendo qualcosa all’interno della farmacia.

Tempestivamente gli agenti si sono introdotti all’interno dell’esercizio costatando che vi era una rapina in corso ad opera di due individui con il capo coperto da un passamontagna, di cui uno di essi impugnava una pistola. I due uomini sono stati bloccati e tratti in arresto.

I due rapinatori, una volta condotti presso gli uffici del Commissariato, sono stati identificati: si tratta di Calafato Luigi e Lungaro Giovanni Battista, entrambi mazaresi di anni 38, pluripregiudicati.

La pistola in possesso dei rapinatori era un’arma vera ma priva di munizioni, e caricatore, nonché clandestina, in quanto priva di marca,  modello,  numero di matricola.

I due uomini all’interno della farmacia avrebbero minacciato il personale al banco e si erano fatti consegnare tutto l’incasso paria a 1.000,00 €. Non soddisfatti dal bottino si sarebbero fatti consegnare il contante in possesso dai dipendenti.

A Calafato, inoltre, sarebbero contestati anche i reati di evasione, in quanto sottoposto alla detenzione domiciliare, e quello di resistenza a Pubblico Ufficiale, avendo causato lesioni ad uno degli operatori di polizia.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteDietro le sbarre l’imprenditore dell’eolico Vito Nicastri
Articolo successivoUltime sull’omicidio di Trapani
Eva Calvaruso
Eva Calvaruso, classe 1984, vive ad Alcamo, spirito da ventenne e laurea in Economia. Animo hippie e fan sfegatata di Guccini. Curiosità, passione e una continua ricerca della verità l’hanno spinta a diventare una giornalista.