Antonino Bonura non parla

2757

Il presunto reggente di Cosa Nostra Alcamese,  Antonino Bonura, arrestato martedì scorso in seguito all’ operazione antimafia denominata “Crimiso” è stato sentito oggi dal giudice per l’indagini preliminari. Il Bonura si è avvalso della facoltà di non rispondere. L’interrogatorio si è svolto presso il carcere Pagliarelli di Palermo. Anche gli altri indagati si sono rifiutati di rispondere alle domande del giudice.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteStanziato dalla regione un milione di euro per lo sviluppo rurale dei comuni trapanesi
Articolo successivoRipristinare l’autorità portuaria come priorità assoluta
Marcello Contento
Marcello Contento nasce a Palermo nel 1982, vive la sua vita tra la Sicilia e la Toscana. Giornalista, insegnante di economia aziendale e lettore incallito di Tex e Alan Ford.