Asp Trapani: applicato il codice etico, licenziati Pietro Pellerito e Arcangelo Calandra

2091

TRAPANI –  Il Direttore Generale dell’Asp Trapani, Fabrizio De Nicola, ha licenziato Arcangelo Calandra e Pietro Pellerito senza aspettare le condanne definitive. Entrambi, il primo medico ed il secondo infermiere, non faranno più parte del personale dell’Ospedale di Alcamo. L’accusa, per i due ex-dipendenti, è quella di aver falsificato dei certificati medici di un operaio che lavorava in nero nell’ impresa di Liborio Pirrone, già condannato per mafia, in modo da risparmiargli problemi con l’Inail.

Pellerito, attualmente sorvegliato speciale dalla polizia, è stato condannato a 6 anni in primo grado, mentre Calandra ha patteggiato un anno e 4 mesi. Nel processo sono accusati di aver dichiarato il falso, anche se durante i processi è caduta l’aggravante di aver favorito Cosa Nostra.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteElisa Palmeri: “La Festa si caratterizza per la sua tipicità e promozione del territorio”
Articolo successivoStangata della regione: i problemi idrici aumenteranno a Trapani