Suv di Nicastri alla protezione civile

669

ALCAMO. Due anni or sono il sequestro dei beni di Vito Nicastri, l’imprenditore alcamese arrestato per le connessioni mafia-politica- imprenditoria. Sopprannominato il “signore del vento” per essersi arricchito con gli impianti eolici, e non solo viste le imputazioni a suo carico. Oggi il comune di Alcamo acquisisce il suv, che fu di sua proprietà, come bene confiscato e restituito a pubblico beneficio: lo utilizzerà la protezione civile. Dopo lo sblocco era stata fatta richiesta sia al comune di Alcamo che di Castellammare per l’utilizzo. Castellammare non ha ritenuto opportuno rispondere, per motivi rimasti oscuri, mentre il comune di Alcamo ha aderito all’invito destinando l’auto, un suv Mercedes, come detto alla protezione civile.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteMuore mentre fà apnea a Marettimo
Articolo successivoIl re delle imbucate in finale