Indagini nei confronti dei responsabili Aimeri e Ato

574

TRAPANI. I carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Palermo hanno indagato, inviando avvisi di garanzia, l’ingegnere Alestra, responsabile, in quanto presidente, dell’Ato Trapani ed O. Colimberti, dirigente dell’Aimeri Ambiente. Si tratterebbe di uno scambio di favori illegali. L’ingegnere pare abbia “chiuso un occhio” su un mancato pagamento dell’Aimeri, ottenendo in cambio una triplice assunzione. Subito smentite le accuse dall’ingegner Alestra che puntualizza i fatti: “I disservizi sono stati puntualmente penalizzati, ma è anche vero che sono stati proposti alcuni lavoratori”; in pratica, sembra veritiero trattarsi di una differente lettura della stessa trama. Le indagini della Procura Distrettuale Antimafia continuano e si spera di giungere presto alla verità.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteIl PdL tira le somme e fa il bilancio dell’elezioni amministrative
Articolo successivoNiente più auto blu