Processo Dioscuri: Pentito riconosce Filippo Di Maria

707

TRAPANI – Nel pomeriggio di ieri, nell’ambito del Processo Dioscuri, è stato ascoltato il collaboratore di giustizia Gaspare Pulizzi, ex capo della cosca di Carini. Il collaboratore prima del suo arresto è stato uno tra i più stretti collaboratori della famiglia dei Lo Piccolo.

Secondo Pulizzi, presente in aula attraverso un sistema di videoconferenza, i collegamenti tra il Capo di Cosa Nostra del mandamento di San Lorenzo, Salvatore Lo Piccolo, e il boss alcamese Ignazio Melodia avvenivano tramite il signor Filippo Di Maria.

Accuse pesanti da parte del collaboratore di giustizia che, attraverso una ricognizione fotografica, è stato anche in grado di riconoscere il volto dell’imputato alcamese Di Maria.

Secondo gli inquirenti quest’ultimo sarebbe stato un uomo di fiducia di Ignazio Melodia. L’operazione antimafia denominata “Dioscuri”, avvenuta nel Novembre 2009, vede coinvolti sette alcamesi.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAlcamo ospita il “Quinto concentramento nazionale minivolley”
Articolo successivoTerrasini, sventata rapina
Marcello Contento
Marcello Contento, nasce a Palermo nel 1982, vive la sua vita tra la Sicilia e la Toscana. Giornalista, insegnante di economia aziendale e lettore incallito di Tex e Alan Ford.