Santangelo e Ferrantelli rimangono in Brasile

662

Santangelo e Ferrantelli dovevano essere sentiti oggi dalla Corte d’Appello di Catania ma non hanno potuto lasciare il Brasile e l’incontro è slittato a data da destinarsi. I due avrebbero dovuto rispondere dell’omocidio dell’appuntato Salvatore Falcetta e del carabiniere Carmine Apuzzo, tristi protagonisti della strage della casermetta di Alcamo Marina.

Pare che il problema burocratico riguardi il rilascio dei passaporti e ciò ha impedito loro di spostarsi dal Brasile, luogo dove si sono rifugiati dopo essere stati condannati a 22 e 14 anni di reclusione. Dopo la riapertura del caso, che ha permesso la scarcerazione di Gullotta, hanno anche loro chiesto e ottenuto la celebrazione di un nuovo processo.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAntonella Clerici propone un risarcimento agli ex gestori del Charleston
Articolo successivoEsercitazione di protezione civile all’Istituto “N. Navarra”
Simona De Simone
Simona De Simone, psicologa e psicoterapeuta. Divoratrice instancabile di libri e del buon cibo. Appassionata di scrittura e mamma di Alqamah sin dal principio.