La procura chiede quattro anni di reclusione per Guglielmo Busellini, ex segretario generale del comune di Favignana.

1310

Favignana – Quattro anni e sei mesi di reclusione. Questa la richiesta del pubblico ministero Andrea Tarondo, della procura della Repubblica di Trapani, per l’ex segretario generale del Comune di Favignana Gugliemo Busellini accusato di peculato, abuso d’ufficio e falso.

Secondo il magistrato, l’ex dirigente si sarebbe appropriato di somme spettanti al Comune, che venivano versate per la registrazione di contratti, diritti di segreteria e altre richieste. Dura l’accusa del pm: “Qui non siamo dinanzi ad un peccato veniale. Non si tratta di un dipendente pubblico che ha preso dei soldi e li ha poi rimessi nei cassetti senza provocare alcun danno. La condotta di Busellini ha determinato il blocco dell’attività del Comune di Favignana con gravi ripercussioni”. La prossima udienza del processo è prevista per il 14 Maggio, data in cui interverrà la difesa di Busellini.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteComizi nei quartieri per Franco Orlando, oggi in Corso S. Francesco di Paola
Articolo successivoProcesso a Tommaso Coppola: nuovi interventi degli avvocati