Museo della Memoria

550

PALERMO. Si è svolta nella sala Marzio Tricoli (Assessorato Economia) la riunione presieduta dall’assessore Armao che porterà alla realizzazione, presso il parco Uditore, del Museo della Memoria e della Legalità voluto fortemente dalle associazioni antimafia e naturalmente dalla regione. Alla riunione hanno partecipato diversi esponenti della Regione Sicilia, professori universitari ed associazioni antimafia, che insieme stanno mettendo a punto, a vario titolo, il progetto del museo. La Regione mette a disposizione un immobile di architettura preindustriale, al momento usato come archivio, dove avrà sede una prima sezione del museo: quella espositiva.
A questo scopo, la Regione ha scelto un immobile di sua proprietà conosciuto come “Casina della vaccheria”, nell’ex riserva reale, che e’ stato consegnato al Comando del Corpo forestale. La prima parte del museo prenderà vita nei locali recuperati al fondo Uditore, poi si avvierà il concorso di idee per passare alla seconda fase per la realizzazione del grande museo.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteIl Segretario Nazionale dell’UDC, Cesa, ad Alcamo per appoggiare Turano e i suoi Assessori
Articolo successivoComizi nei quartieri per Franco Orlando, oggi in Corso S. Francesco di Paola