Ritrovato senza motore il furgoncino dell’Associazione “Jus Vitae” di Padre Garau

648

Ritrovato il furgoncino concesso dal Comune di Castellammare del Golfo all’associazione “Jus vitae”.  Era stato rubato a Palermo e sempre qui ritrovato, ma privato del motore. L’associazione fa parte delle associazioni di Padre Antonio Garau,  parroco da sempre impegnato nella lotta per la legalità, che gestisce a Castellammare del Golfo due beni confiscati alla mafia: la struttura Papirolandia, a Guidaloca, e il centro aggregativo Don Pino Puglisi. Subito la “Jus vitae” e Padre Garau hanno ricevuto la solidarietà di molti, tra cui quella del Sindaco di Castellammare del Golfo, Bresciani, che mediante un comunicato ha voluto esprimere solidarietà personale e di tutta l’amministrazione.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCerimonia in onore di San Giorgio Martire
Articolo successivoMigliorare la qualità della vita delle nostre città
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.