Il Blitz al Cantiere Navale non ferma la lotta degli operai

425

Gli operai del Cantiere Navale di Trapani, che lottano per il mantenimento del proprio posto di lavoro, stavano attuando un presidio permanente dal 29 Settembre, ma stamattina sono stati sgomberati da un blitz di Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza, in assetto da ordine pubblico, e personale della Digos e della Capitaneria di Porto.  Ciò che ha dato origine allo sgombero è  stata l’iniziativa dei lavoratori che avevano impedito l’accesso al Cantiere Navale ai 6 operai riassunti dall’azienda.

Sgomberato il presidio la lotta continua, infatti gli operai, subito dopo lo sgombero, si sono spostati  per andare a protestare davanti al palazzo della Prefettura. Il Collettivo dei lavoratori in lotta-CNT ha fatto sapere che proseguirà nell’azione di protesta a difesa dell’occupazione.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteProcesso D’Alì: l’Udc chiede al comune di Castellammare di costituirsi parte civile
Articolo successivoMimmo Turano: “bisogna avere il coraggio delle proprie azioni”
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.